Provvedimento di ordine dell’ANAC per la mancata rotazione

Con la Delibera n. 924 del16 ottobre 2019 l’Autorità nazionale anticorruzione prende in esame il caso di una Giunta regionale che, dopo avere previsto nel Piano di prevenzione della corruzione, l’applicazione della misura della rotazione, averne programmato l’attuazione e avviato le procedure, anche con il coinvolgimento dei dirigenti interessati, ne ha differito l’applicazione in ragione dell’approssimarsi della tornata elettorale, oltre che per il pregiudizio che avrebbe ricevuto l’Ente “avuto riguardo alla necessità di garantire il raggiungimento dei target di spesa comunitaria entro il 31 dicembre 2019”.

L’Autorità, dopo avere invitato l’Amministrazione a provvedere, informando che, l’omessa adozione avrebbe dato impulso, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1, comma 3, della legge 190/2012, a un provvedimento d’ordine, a seguito dell’inerzia dell’Ente ha provveduto in tale senso, assegnando il termine di trenta giorni

link al testo del provvedimento

1,218 Visite totali, 9 visite odierne

0Shares