Cassazione. L’opera abusiva non demolita diviene di proprietà del Comune

cassazione-agenzialegaleLa Corte Suprema, con la sentenza n. 17134/2015 (link in fondo alla pagina), richiamando l’art. 31 del d.P.R. n. 380 del 2001, ribadisce che l’ingiustificata inottemperanza all’ordine di demolizione dell’opera abusiva ed alla rimessione in pristino dello stato dei luoghi, entro novanta giorni dalla notifica dell’ingiunzione a demolire emessa dall’Autorità amministrativa, determina l’automatica acquisizione gratuita al patrimonio comunale dell’opera e dell’area pertinente, indipendentemente dalla notifica all’interessato dell’accertamento formale dell’inottemperanza. E aggiunge che l’effetto ablatorio  si verifica ope legis, alla scadenza del termine fissato per ottemperare all’ingiunzione di demolire, e senza che lo stesso debba esser previsto nella pronuncia di condanna.

link alla sentenza

 

 3,339 total views,  1 views today

23Shares

Lascia un commento